sabato 20 novembre 2010

Tristezza. E silenzio...

Squilla il telefono qualche tempo fa, era un'amica. La sua voce è cambiata, non la riconosco. Ma poi. Devo dirti una cosa brutta, bruttissima... mi dice. E mentre la dice piange, e io non capisco, non distinguo le parole. Poi capisco. Purtroppo, capisco. E ora è tristezza. E silenzio...
Un saluto a tutti. Sono qui, non sono scomparsa...
Sandra

4 commenti:

  1. Una telefonata può spezzare il cuore...
    per fortuna che ci viene regalato di che sopravvivere e l'energia per ricominciare!
    un abbraccio grande
    stefania

    RispondiElimina
  2. Purtroppo questa è la vita dove il silenzio vale più di cento parole.

    Mi piacciono molto i tuoi racconti.

    RispondiElimina

Non copiare... uccidi solo la tua creatività!

Gli scritti pubblicati in questo blog sono di proprietà dell'autrice. E anche molte delle foto!

© COPYRIGHT - Le leggi italiane ed internazionali sul Copyright proteggono le immagini fotografiche il testo e la grafica ivi contenute. È proibita la riproduzione totale o parziale, in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo, senza il mio esplicito consenso scritto e da me sottoscritto.

Altre immagini invece sono state prese liberamente dal web. Nel caso l'autore ne desiderasse la rimozione basterà che lasci un commento.