venerdì 12 marzo 2010

Un livornese DOCCHE, Massimo Venturini


Delle sue poesie dice:
Le "poesie" sono una scommessa con me stesso, ho pensato di poter esprimere in quattro righe un concetto con un minimo di morale, sapendo di non avere nessuna nozione poetica, metrica esenza un'adeguata cultura classica. Ho cominciato a scriverle e non ho ancora smesso, è troppo divertente, basta guardarsi intorno e gli spunti fioccano, poi non resta che trasferire sul foglio i pensieri.... non sono poesie.
Ma questo lo dice lui!
Del resto, uno che definisce la sua arte così... La mia "arte" è solo un'occasione di mettere il mio estro in ogni cosa che faccio, senza pensare, senza programmare, solo d'istinto. Se mi prende la voglia di "dare forma ad un'idea", non mi curo di che cosa adoperare come colori, mi guardo intorno e... mi è capitato di usare morchia dei camion, toner della stampante, lucido da scarpe, smalto da unghie, rossetti vari, e altro.
Un' idea, una spatola, colori e superfici occasionali e due minuti di follia creativa... come si può definire ?... è proprio un'artista vero...
Massimo Venturini ha pubblicato un libro "E' successo un quarantotto", con la prefazione di Oliviero Toscani e Nicolas Ballario.
Ecco due sue poesie (e io lo scrivo senza virgolette...):

TRAMONTO

DAR MASTIO DI MATILDE GUARDO VERSO 'LLUNGO MARE
E' GIA' L'ORA DER TRAMONTO,
TUTTO 'RESTO PO' ASPETTARE
S' ARROSSISCE LA GORGONA NENTRE 'R SOLE L'ACCAREZZA,
I GABBIANI VOLAN BASSO, TUTTONTORNO E 'NA BELLEZZA.


TI PENSO...

FORI PIOVE, FA FREDDO E TIRA UN PO' DI VENTO
GUARDO DALLA FINESTRA 'R TEMPO SCORRE LENTO
VORREI AVETTI QUI CON ME, MAGARI PER DU' ORE
UN PO PER PASSA 'R TEMPO, UN PO PER FA' L'AMORE.

Belle vero? Volevo presentarvi questo artista, un grande artista della mia Livorno!

5 commenti:

  1. Sandra, quando entro nel tuo blog mi sento la casa e il cuore pieni di amici, in qualsiasi ora questo accada. Forse un luogo così, per come sono fatto io, non l'ho mai incontrato o forse, quando mi è capitato, ne ho avuto paura e allora mi sono messo da parte, ma qui è diverso. Qui c'è il sole, anche con la pioggia qui da te c'è sempre il sole, quello della condivisione di una passione, di un ideale di vita, di una tenerezza o di una grande malinconia, e che cosa esiste di più bello?
    Molto interessante lo stile di Massimo. È pregnante, asciutto ma non troppo ruvido. Da approfondire e anche la sua visione sull'arte è molto particolare, un po' come tutto quello che ti riguarda.
    Grazie ancora di questa bella ventata marittima di amici e di sorrisi all'aperto.
    Luigi

    RispondiElimina
  2. GANZO!
    Questi siamo noi... i livornesi...
    gente schietta
    impregnata di sale e con le mani sporche di catrame
    che ogni sguardo attorno a noi
    detta un'emozione, la voglia di creare, di esprimere...
    Siamo persone veraci...
    Belle le poesie
    senti gli odori di questa citta', il bastio di Matilde e' casa nostra... il nostro pulsare
    come solo noi sappiamo come sono i nostri maschietti,
    per dirti "ti amo"... ti danno una pizzicata e sai che e' amore!
    l'artista e' colui che regala emozioni...
    Brava Sandra... stai facendo un bel quadro del mondo bello che ci circonda!
    Stefania

    RispondiElimina
  3. Sì, Luigi, Massimo ha uno stile particolare, non ho messo foto delle sue opere, ma prometto che lo farò. Ed è una persona poi così schietta nel suo modo di essere, è una persona vera, a Livorno si dice, "uno che un te le mandà a dì". E' anche allenatore di minibasket, e i suoi allenamenti di basket erano spettacoli. Una volta per un esercizio che dovevano fare i bimbi, camminare a ginocchia piegate per un giro di campo urlò a un bimbo che era fermo piegato sulle ginocchia... "OH E MI SEMBRI LA MI NONNAAAAAAAAA!"
    Questo è Massimo, artista anche coi bimbi, che sono innamorati di lui!
    Stefania, sei sempre ganza nei commenti, e sei bella coi capelli corti!
    Un bacio ai miei fans più fedeli: voi due!
    Sandra

    RispondiElimina
  4. Mi fai ridere...
    bella... specie nelle foto di Manidistrega... un mostro!
    un baciotto
    stefania

    RispondiElimina
  5. MAX! e tu che dici di te in diretta?
    E la tua Daniela che ha detto quando ti ha visto quassù?
    Volevo aggiungere anche questo piccolo pezzo che mi avevi inviato tempo fa...


    ‘R NEPOTE

    Dice la mi bimba, abbracciata ar su ‘ompagno,
    “babbo sono ‘ncinta”, complimenti ber guadagno.
    dice ho già fatto ‘r test, ora ho la certezza,
    . . la mi moglie piange dalla ‘ontentezza

    noi ci s’aspettava, è’npò e stanno ‘nsieme
    ma lui e di pontedera, e questo ‘un mi ‘onviene.
    io sono un po’ briao, mi metto sur divano
    mi crolla ‘r mondo addosso, boia deh‘n pisano
    devo ‘nventà quarcosa, avè ‘na strategia..
    appena ‘r bimbo nasce io melo porto via.

    Lo porto all’antignano ‘n giro ‘n biciretta,
    lo porto ar molo novo, a remi ‘on la barchetta
    In mezzo a piazza grande a gioà a pallone
    e a rincorre i bimbi, ‘n piaza sur vortone
    Lo porto alla meloria, sur porto e alla fortezza
    ner muso, de llibeccio ni fò prova l’ebrezza
    Perche nentri ner sangue la nostra tradizione
    ‘r frate, pane e torta ne do a colazione.

    lo porto a mangià ‘ricci ‘n baracchina
    e a bè ‘r ponce dar civili la mattina
    poi vando son siuro. Faccio ammenda
    ni fò scrive sur muro pisa merda.

    lo porto alla terrazza vando c’e maraccio
    ‘n mezzo a avalloni, so quello che faccio.
    voglio ‘n bastardino cor moccolo ner naso,
    è tutta straregia, ma unè mia per caso.
    perche ‘n pisano ‘n casa di siuro un ce lo voglio
    lo voglio livornese‘ cor culo sullo scoglio!

    massimo venturini

    26/02/2010

    Grazie Massimo! Di cuore!

    RispondiElimina

Non copiare... uccidi solo la tua creatività!

Gli scritti pubblicati in questo blog sono di proprietà dell'autrice. E anche molte delle foto!

© COPYRIGHT - Le leggi italiane ed internazionali sul Copyright proteggono le immagini fotografiche il testo e la grafica ivi contenute. È proibita la riproduzione totale o parziale, in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo, senza il mio esplicito consenso scritto e da me sottoscritto.

Altre immagini invece sono state prese liberamente dal web. Nel caso l'autore ne desiderasse la rimozione basterà che lasci un commento.