domenica 14 marzo 2010

La mia nonna


Questo racconto l'ho scritto nel 2005 per i suoi 90 anni.
Adesso la sua vita è dentro di me. E così l'essenza della sua vita.
Se n'è andata due estati fa.

6 commenti:

  1. Ho letto questo racconto di Sandra due volte, e poi ho ripassato ancora l'ultima parte con gli occhi a cercare qualche punto che pensavo mi fosse sfuggito e che avevo mancato e poi ancora giù, come una mosca cavallina, forse perché non volevo averlo finito e volevo fermare la bellezza di quel tempo sospeso e passato attraverso un suo ricordo che racchiude un suo mondo grandissimo e delicato, come un piccolo carillon da una finestra di sera. E forse è vero che non l'ho ancora finito, narrato così senza sforzo o al buio, perché è una storia che comincia ma che non finisce più...
    luigi

    RispondiElimina
  2. E' una grande testimonianza di amore puro la tua...
    le nonne
    che non si lamentano mai
    che colmano i vuoti dei genitori
    che regalano momenti di beatitudine
    che inniettano dosi di autostima
    che hanno sempre una saggia risposta
    che sanno come si carezza il cuore
    la tua Lilia... la mia Giannina
    ritorneranno
    incontreremo la loro anima negli occhi di qualcuno
    sapremo regalare quella pace che loro ci hanno insegnato...
    Brava un te lo dico...
    grazie pero' sì!
    Buona giornata... come ti chiamava la tua nonna?
    Principessa... provo ad indovinare...
    Stefania

    RispondiElimina
  3. No, è vero Luigi, questa storia per me non è finita, la storia è tutta vera, non ho inventato neanche una riga. Ho una promessa spirituale con lei... la storia continua.
    Stefania, la mia nonna si chiamava ILIA BERTELLI, non Principessa, anche se aveva un'eleganza innata... la principessa l'ha fatta fino a vent'anni, era benestante, poi la guerra ha portato via tutto...
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Sandra...
    ti ho chiesto come ti chiamava la tua nonna?
    Principessa era rivolto a te...
    Un bacio a Ilia...
    Stefania

    RispondiElimina
  5. Stefania, hai ragione, non so più nemmeno leggere!
    smack!

    Luigi, se tu leggessi i botta e risposta che ci facciamo io e stefania moriresti dalle risate... guarda a Zelig ci farebbero miliardi!
    Ciao a tutti! Sandra sonata.

    RispondiElimina

Non copiare... uccidi solo la tua creatività!

Gli scritti pubblicati in questo blog sono di proprietà dell'autrice. E anche molte delle foto!

© COPYRIGHT - Le leggi italiane ed internazionali sul Copyright proteggono le immagini fotografiche il testo e la grafica ivi contenute. È proibita la riproduzione totale o parziale, in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo, senza il mio esplicito consenso scritto e da me sottoscritto.

Altre immagini invece sono state prese liberamente dal web. Nel caso l'autore ne desiderasse la rimozione basterà che lasci un commento.