martedì 2 febbraio 2010

Un'intervista






Potete leggere un'intervista che ho fatto a
Simonetta Del Cittadino qui!






6 commenti:

  1. Che bella intervista e quante idee! Penso che tutto questo fermento di buona cultura e anche di tanto altro -perché in ogni slancio sociale e culturale c'è sempre tanto altro - non possa fare che bene.
    Grazie della condivisione,
    Luigi

    RispondiElimina
  2. grazie sandra,grazie a tutti quelli che leggeranno queste parole!!!

    Simonetta

    RispondiElimina
  3. Luigi, mi piace mettere in evidenza e trovare il bello delle persone, anche quella che sembra la persona più banale magari ha qualcosa da raccontare e da trasmettere!
    Non so quanto ha influito l'amicizia che mi lega a questa donna nel risultato di questa intervista. Ma sicuramente lei è così: limpida. Si è raccontata in modo trasparente, e ieri l'ho incontrata e l'ho vista molto emozionata...
    Qualcuno dirà: in questo blog si parla solo di cose belle, e di persone brave e buone...
    Ma perchè dovrei andare a scrivere di cose brutte quando siamo circondati di spazzatura: grandi fratelli, stamani mattina morgan che ha dichiarato in un'intervista che usa la droga e che la droga fa bene! Dobbiamo parlare di questo? Io non ci sto.
    Ci sono altri stordimenti che fanno bene all'anima... mi perdo nell'amore della persona che amo da una vita, negli sguardi degli occhi scuri dei miei figli, nelle parole dei miei amici che sono una parte bella di me, mi emoziono per i libri, per gli scritti miei quando li rileggo (modesta!)... basta, sennò mi accusano di essere troppo mielosa...
    Un abbraccio a tutti quelli che passano!
    Sandra

    RispondiElimina
  4. Cara Sandra
    quando ho finito di leggere l'intervista l'altra sera ho subito pensato:"Questa donna la voglio conoscere"
    credo che sia una persona "esagerata", tant'e' vero, che quando lesse le poesie di Giorgio Fontanelli, non sapendo neanche chi fosse, mi colpi'...
    Mi piacciono i suoi occhi...
    Scrivere di persone puo' essere cosa semplice, ma scrivere di anime e' altra cosa, devono arrivare "certe" vibrazioni e sono arrivate
    si ritorna li' col conto
    quando ad alimentare le nostre passioni c'e' amore, arriva... e' l'unica forza per il quale vale la pena lottare...
    chi non ci crede o se ne infischia non sa che si perde
    a me personalmente me ne frega un tubero
    ho sempre vissuto con la bramosia di cogliere il buono e il bello, di dirlo, perche' no...
    cio' le tasche piene di persone che si lamentano e si strappano i tre peli che hanno per megacazzate...
    Senti cara Sandra la lunga, non sei mielosa, lo dico io a tutti
    sei spiritosa, ironica... e quando occorre anche peperoncina
    pero' hai questo "difetto"
    volere bene, saperlo esprimere e con le tua penna farlo arrivare...
    mielose e "svioliniste"
    allora... a Me Mi piace
    continua...
    un abbraccio
    Stefania

    RispondiElimina
  5. Grazie ai miei "fans"...
    A proposito di stordimenti con la droga... oggi ho avuto un vuoto di senso, uno stordimento... Ho ricevuto una mail dal compagno di Simonetta, che non pubblico ovviamente per rispetto di quelle delicate emozioni che sono rivolte all'oggetto della mail: "Simonetta". Leggendo quelle righe ho avuto un brivido che mi ha percorso per unmetroesettantasei della mia altezza.
    Sono questi gli stordimenti, i crack, la droga, e derivano anche dalla mia grande passione, la scrittura...
    Un abbraccio, buona serata. Sandra

    RispondiElimina

Non copiare... uccidi solo la tua creatività!

Gli scritti pubblicati in questo blog sono di proprietà dell'autrice. E anche molte delle foto!

© COPYRIGHT - Le leggi italiane ed internazionali sul Copyright proteggono le immagini fotografiche il testo e la grafica ivi contenute. È proibita la riproduzione totale o parziale, in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo, senza il mio esplicito consenso scritto e da me sottoscritto.

Altre immagini invece sono state prese liberamente dal web. Nel caso l'autore ne desiderasse la rimozione basterà che lasci un commento.